Divulgazione e formazione

Progetto Bononi

Un progetto di divulgazione e formazione

L'insieme delle attività previste nell'ambito del Progetto Bononi ha una connotazione fortemente multidisciplinare che si è deciso di esaltare, ampliandola anche ad altri ambiti del sapere.

Con questo specifico intento, il restauro pittorico e una parte delle indagini scientifiche saranno condotte in un cantiere approntato, volutamente, nella stessa Chiesa di Santa Maria in Vado, allo scopo di rendere visibili al pubblico le attività in itinere, con particolare riferimento ai giovani in età scolastica e universitaria, ai parrocchiani, alla cittadinanza e ai turisti.

Una volta terminato il restauro (luglio/agosto 2017), il dipinto rimarrà esposto nella Chiesa di Santa Maria in Vado in occasione della mostra più ampia di Palazzo dei Diamanti, la Chiesa sarà quindi parte integrante e culmine del percorso espositivo. Un tale insieme di attività presuppone il coinvolgimento di numerosi partner istituzionali, indispensabili per poter realizzare un progetto di così ampio respiro e, necessariamente, il sicuro possesso delle necessarie conoscenze multidisciplinari. Il CIAS ha quindi sottoscritto, in primis, un Accordo di collaborazione con il Consorzio Futuro in Ricerca, il Comune di Ferrara, la Fondazione Ferrara Arte, la Parrocchia dell’Annunciazione di Santa Maria in Vado, in seguito arricchitosi di ulteriori accordi di progetto. I Musei di Arte Antica di Ferrara, porteranno l’esperienza del Comune nell’ambito della ricerca storico-artistica e museale e costituiranno un prezioso filo conduttore con la mostra collocata a Palazzo dei Diamanti. Il SE@ (Centro di tecnologie per la Comunicazione, l’Innovazione e la Didattica a Distanza dell’Ateneo) si occuperà di video-documentare il progetto, realizzando una sceneggiatura definita dal gruppo di lavoro.

 

Il cortometraggio avrà lo scopo di illustrare le attività svolte in cantiere e nei laboratori scientifici, anche attraverso interviste a storici, critici dell’arte, teologi, filosofi, musicisti, letterati, architetti, restauratori, microbiologi, fisici, giornalisti ed altri ancora, che illustreranno sia il contesto culturale in cui è stata realizzata l’opera, sia le investigazioni sperimentali connesse al restauro, fino alla organizzazione espositiva dell’opera. La realizzazione della sceneggiatura è a cura del CIAS con il supporto del SE@. Questa fase viene coordinata da Sante mazzacane e Rita Tagliati, con il compito non solo di fare confluire tutti i contributi in un prodotto di tipo documentaristico ma anche di raccogliere tutti i dati che vengono resi disponibili durante le diverse fasi di lavoro e renderle fra loro coerenti e ben comprensibili anche per non specialisti.

 

Il Liceo Ludovico Ariosto collabora al progetto con quindici studenti, tirocinanti presso il CIAS nell’ambito del Programma di Alternanza Scuola Lavoro, selezionati perchè interessati allo sviluppo/implementazione di ricerche nel campo delle opere d’arte, del loro restauro e dei metodi più innovativi per comunicarli al pubblico.

Gli studenti, coordinati da CIAS oltre che da Rita Tagliati e Rossella Ibba (tirocinante nell'ambito del Master di Didattica, educazione e mediazione nei musei e nel patrimonio culturale dell'Ateneo di Ferrara), parteciperanno anche alla realizzazione di due videoguide, una dedicata alla Basilica di Santa Maria in Vado e una al pittore Carlo Bononi all'interno di S.Maria in Vado, e alla progettazione di due pieghevoli (sempre su Basilica e Carlo Bononi) che verranno distribuiti gratuitamente all'interno della chiesa per tutta la durata della mostra.

Le videoguide vengono realizzate col contributo del SE@, per le videoriprese tradizionali, e dello Studio Errealcubo di Bologna che ha realizzato riprese interne ed esterne all'edificio con l'uso di droni.

Entrambi i prodotti hanno lo scopo di valorizzare le competenze di tutti i partecipanti al progetto, di mostrare con strumenti innovativi la bellezza della Basilica e di fornire alla parrocchia nuovi mezzi di divulgazione. Questi prodotti potranno essere poi implementat, modificati o anche tradotti anche in più lingue (magari grazie ad un ulteriore progetto di Alternanza Lavoro delle Scuole Superiori o di un tirocinio universitario).

data

Comunicazione ed eventi

 

 

15.10.2017

07.01.2018

Mostra: Bononi. L’ultimo sognatore dell’Officina ferrarese

Ferrara, Palazzo dei Diamanti

22.09.2017

07.01.2018

Mostra: Carlo Bononi. Immaginificus Commotor

Ferrara, Basilica di Santa Maria in Vado

02.08.2017

VIDEO: Carlo Bononi. Angeli e demoni (Comune di Ferrara - FerraraArte)

05.07.2017

VIDEO: Carlo Bononi. Gesto e teatralità (Comune di Ferrara - FerraraArte)

05.06.2017

VIDEO: Carlo Bononi. Corpo e anima (Comune di Ferrara - FerraraArte)

11.05.2017

07.01.2018

Mostra: L'Annunciazione di carlo Bononi da Gualtieri al Museo Diocesano di Reggio Emilia

Museo Diocesano di Reggio Emilia (evento proposto in coordinamento con la mostra di Ferrara)

09.05.2017

«Pronti gli itinerari in città tra i luoghi del Bononi» (La Nuova Ferrara, p.11)

CONTACT US

Dipartimento di Architettura

via della Ghiara 36 | 44121 Ferrara

 

Dipartimento di Scienze Mediche

via Fossato di Mortara | 44121 Ferrara

 

Tecnopolo dell'Università di Ferrara

via Saragat 13 | 44122 Ferrara

INFO

e-mail: cias@unife.it

tel. +39.0532.293658

HEAD

prof. Sante Mazzacane

e-mail: mzs@unife.it

 

Department of Architecture

University of Ferrara

via Quartieri, 8 | 44121 Ferrara

© Copyright 2016. All Rights Reserved.