FattoBene

giovedì | 25 agosto / 06 ottobre 2022 | 14:00-17:00

EVENTI FORMATIVI GRATUITI IN STREAMING SINCRONO


FATTO BENE!

Fare bene il proprio lavoro e farlo in sicurezza

Anche quest’anno i membri del Protocollo di Intesa Comfort, Salute e Sicurezza di Ferrara, insieme agli Ordini e Collegi professionali e a partner tecnici di eccellenza, intendono fornire ai committenti e ai tecnici del settore edile, pubblici e privati, una serie di approfondimenti per orientarsi nel panorama contemporaneo, caratterizzato da profondi cambiamenti, grandi opportunità e tante incertezze.


I temi proposti indagano diverse componenti innovative del processo edilizio, tenendo conto delle esigenze della committenza, dei tecnici e delle imprese. L’idea centrale, cui fa riferimento il titolo, è la necessità di sinergia fra i contenuti tecnico-professionali e le indicazioni in materia di sicurezza, così che la tutela dei lavoratori non sia intesa come un corollario bensì quale parte integrante dello svolgere bene il proprio compito.


La gratuità degli eventi formativi è il contributo concreto dei promotori a coloro che ogni giorno lavorano nell’ambito delle costruzioni, cioè alle donne e agli uomini che con orgoglio e mille difficoltà vogliono fare bene il proprio mestiere, tenendosi aggiornati e gestendo con rispetto reciproco le relazioni fra le parti.


Il piano formativo si sviluppa attraverso sette seminari distinti, cui è possibile partecipare anche singolarmente, ogni professionista secondo le proprie necessità e competenze specifiche. Qui il PROGRAMMA dell'intero ciclo di eventi formativi.


La durata di ogni evento (in streaming sincrono) è 3 ore, compresi 20’ dedicati alle domande. Per assicurare la reale partecipazione, oltre alla frequenza minima, ogni seminario prevede l’obbligo di superamento di un breve test finale, da completare al termine di ogni evento.

CALENDARIO | 14:00-17:00


1. Giovedì 25 agosto

Obblighi antincendio negli edifici di civile abitazione

Il 19 maggio 2022 è stata pubblicata la nuova Regola Tecnica Verticale V.14, in vigore dal 29 giugno 2022, con disposizioni di prevenzione incendi riguardanti gli edifici destinati prevalentemente a civile abitazione di altezza antincendio maggiore di 24 m (edifici destinati prevalentemente ad abitazione includenti anche attività artigiane o commerciali, magazzini, attività professionali, uffici, …). Questo seminario analizzerà le principali novità rispetto alla normativa vigente, con particolare attenzione alla classificazione delle aree, alla definizione delle misure protettive attuabili e delle responsabilità di proprietari, abitanti e amministratori.

Relatori:

ing. Luigi Ferraiuolo, ing. Massimo Fratti [Comando Provinciale Vigili del Fuoco di Ferrara]


2. Giovedì 01 settembre

Chiusure di ambito degli edifici civili soggetti alle norme tecniche antincendio

Il tema della protezione antincendio delle facciate negli edifici civili, a difesa degli incendi che possono avvenire non più solo all’interno ma anche dall’esterno dei fabbricati, è noto fra molti anni fra i tecnici di settore, anche grazie dalla Guida Tecnica emanata dal CNVVF già nel 2010. Successivamente le indicazioni sono state aggiornate fino al 30 marzo 2022, quando è stata pubblicata la nuova Regola Tecnica Verticale 13, entrata in vigore il 7 luglio 2022, che oggi definisce le norme tecniche antincendio da applicare alle chiusure d’ambito degli edifici civili soggetti ai controlli di prevenzione incendi.

Lo scopo di queste indicazioni, molto utili anche per gli edifici non oggetto di controlli da parte del CNVFF, soprattutto vista la diffusione delle tecnologie a doppia pelle o a ‘cappotto termico’, è quello di limitare la probabilità di propagazione di un incendio originato all’interno e all’esterno dell’edificio, oltre ad evitare o limitare la caduta di parti delle facciate che possano compromettere l’esodo degli occupanti e l’accesso dei soccorritori.

In questo incontro si vogliono approfondire sia gli obblighi già in essere sia gli effetti delle nuove prescrizioni in fase di realizzazione o di ristrutturazione dei fabbricati, tenendo conto della diffusione esponenziale di interventi di efficientamento energetico che interessano chiusure esterne e impianti degli edifici.

Relatore:

ing. Felice Iracà [Dirigente Vicario Comando Provinciale Vigili del Fuoco di Milano]


3. Giovedì 08 settembre

La tutela del professionista, dell’impresa e del committente nell’ambito di lavori di ingegneria civile

Le esigenze più vincolanti introdotte dalle asseverazioni nell’ambito delle opere oggetto di incentivi fiscali, ha messo in luce esigenze precise in materia di risk management e tutela assicurativa, spesso già presenti ma poco capite da tecnici, imprese e committenti.

Ruoli e corresponsabilità, massimali e tempi di copertura (retroattività e postuma) sono termini indispensabili per comprendere l’efficacia delle tutele che già molti avevano stipulato o che è diventato indispensabile integrare, soprattutto per evitare spese di premio cui poi non può non discendere, per diversi motivi, una effettiva operatività della polizza.

Durante questo seminario si intende approfondire i parametri indispensabili per valutare la congruità di una polizza rispetto alle esigenze specifiche del soggetto che la stipula, con particolare riferimento all’evoluzione della normativa Superbonus, ai limiti di spesa, all'uso dei prezzari e alla centralità dell’asseveratore e delle relazioni fra tecnici, imprese e general contractor e responsabili dei lavori/committenti (privati o pubblici).

Verrà introdotto il tema delle garanzie assicurative a supporto dell’appalto pubblico e privato, certamente un utile riferimento sia per i lavori in detrazione fiscale con cessione sia per i lavori in programmazione grazie al PNRR, anche alla luce delle recenti disposizioni, dal DL 157/202 (cd Decreto antifrodi),alla DRE Lombardia del gennaio 2021 fino alle ultime Precisazioni dell’Agenzia delle Entrate.

Relatori:

avv. Lucio Berardi [Studio Legale Berardi Menditto & Partners], ing. Giuseppe Bizzarri, dott. Vincenzo Bizzarri [Risk Management s.r.l.]


4. Giovedì 15 settembre

La diagnosi energetica

L’attuale crisi energetica ha acuito un problema esistente, legato sia all’approvvigionamento sia alla corretta gestione, con attenzione alla sostenibilità, dell’energia prodotta e consumata dagli edifici e dalle attività. La riduzione dei consumi, abbinata ad una corretta diagnosi energetica non solo dell’edificio ma dell’intero processo produttivo, richiede competenze specifiche dei tecnici, una maggiore attenzione da parte dei committenti, sia privati sia pubblici, sia unici sia riuniti in forme collettive.

Il mercato energetico è sempre più complesso ed offre opportunità molto diversificate che spesso i tecnici e i committenti non hanno tempo di approfondire e che quindi non sanno cogliere. L’aumento esponenziale dei costi per l’energia richiede un cambio di rotta anche nell’approccio all’ottimizzazione dei consumi e in un’ottica di rete, tutte politiche già attive e con possibilità di bandi ed investimenti da cogliere, soprattutto da parte della Pubblica Amministrazione e delle comunità di consumatori, come sono spesso le grandi società private o i condomini.

In questo seminario si approfondirà il tema della Diagnosi Energetica quale strumento per analizzare i possibili scenari di efficientamento energetico di un edificio; quando è documento obbligatorio e quando è incentivato; alcuni casi applicativi e l’impatto delle Linee Guida DNSH in ambito di riqualificazioni energetiche per progetti sostenuti dal PNRR.

Relatori:

ing. Maria Grazia Costa, ing Katia Ciapponi, ing Stefano Pagano [SACEE s.r.l.]


5. Giovedì 22 settembre

Le comunità energetiche

La diffusione di sistemi di produzione di energia rinnovabile sta dando forma ad innovazioni del mercato energetico non solo tecnologiche ma anche sistemiche e contrattuali.

I gruppi di autoconsumatori che agiscono collettivamente e le Comunità Energetiche propongono nuove modalità di produzione e condivisione di energia da fonti rinnovabili, con potenzialità di sviluppo dal basso per nuclei familiari, condomini, piccole imprese e la proposta di nuove tipologie di contratti, piani di produzione e sistemi di controllo.

In attesa dei Decreti attuativi, la struttura del progetto. le casistiche e i suoi vantaggi sono già piuttosto chiari e il completamento dell’apparato normativo permetterà l’apertura di bandi ed opportunità di sviluppo, come sollecitato dall’Agenda 2030 ONU e dai progetti Next Generation EU. Questo evento formativo intende fornire indicazioni a tecnici, pubbliche amministrazioni e cittadini, in merito agli aspetti gestionali, legali e fiscali per poter immaginare e pianificare un proprio progetto energetico.

In questo seminario verranno spiegate le caratteristiche specifiche della Comunità Energetica e dell’Autoconsumo collettivo, le differenze e somiglianze tra i due schemi di condivisione; la normativa e sue future possibili evoluzioni; i vantaggi, gli incentivi e i bandi per i condomini e la Pubblica Amministrazione; l’iterburocratico verso il GSE e la simulazione di casi reali.

Relatori

ing. Maria Grazia Costa, arch. Erika Baglio [SACEE s.r.l.], avv. Lucio Berardi [Studio Legale Berardi Menditto & Partners]


6. Giovedì 29 settembre

La verifica dell’idoneità delle imprese e delle maestranze

La congiuntura di pandemia, crisi economica e boom di lavori straordinari incentivati ha creato una tempesta perfetta nella già fragile composizione delle maestranze che frequentano il cantiere.

Le imprese faticano a trovare addetti, le Scuole Edili offrono corsi di formazione soprattutto per giovani e disoccupati, eppure moltissimi nuove imprese e squadre sono composte da persone con scarsissime competenze nel settore, spesso con esperienze pregresse da ‘artigiano’ (senza formazione specifica).

I tempi fra assunzione e inizio delle attività sul campo sono sempre più stretti e gli incidenti finiscono per riguardare, ogni giorno di più, neoassunti o presupposti tali. L’uso di contratti anomali e il moltiplicarsi delle imprese affidatarie non corrisponde ad una reale verifica da parte delle imprese appaltatrici, dei committenti e della DL della reale idoneità di coloro che agiscono in cantiere.

In questo seminario si vogliono esaminare le non conformità più rilevanti riscontrate in sede di vigilanza, le criticità riportate da tecnici e imprese e alcune anomalie collegate alle documentazioni e ai contratti, nel settore dell’edilizia.

Relatori

arch. Maddalena Coccagna [Dipartimento di Architettura, Università degli Studi di Ferrara], dott.ssa Sabrina Cherubini [Ispettorato Territoriale del Lavoro di Ferrara-Rovigo], dott. Amelio Faccini [UO PSAL AUSL di Ferrara], arch. Gazmend Llanaj [CPTO Bologna, I.I.P.L.E. Istituto Professionale Edile di Bologna], Ing. Paolo Carretto [Libra Engineering]


7. Giovedì 06 ottobre

Dagli accadimenti alla prevenzione

Attraverso lo studio delle dinamiche di infortuni gravi e mortali registrate attraverso il sistema nazionale InforMo, l’Osservatorio Regionale di monitoraggio degli Infortuni e delle malattie professionali o correlate con il Lavoro (OReIL) dell’Emilia-Romagna e i dati puntuali locali, verranno evidenziate alcune cattive pratiche da attenzionare.

L’obbiettivo del seminario è quello di mettere in luce gli accadimenti più frequenti, anche allo scopo di migliorare la gestione degli infortuni mancati (near-miss), attraverso il punto di vista sia degli organi di vigilanza sia dei Coordinatori per la sicurezza.

Relatori:

ing. Marco Nadalini [Ispettorato Territoriale del Lavoro di Ferrara-Rovigo], Dott. Armando Guglielmi [INAIL Dimeila], Dott.ssa Francesca Zanardi [UO PSAL AUSL di Ferrara]. Ing. Paolo Carretto [Libra Engineering srl]

RICHIESTA DI PARTECIPAZIONE

L’accesso agli eventi è gratuito, per ricevere via e-mail i codici di accesso all’aula virtuale ai singoli seminari occorre iscriversi preventivamente attraverso questo la sezione in fondo a questa pagina. Al termine della procedura di iscrizione viene visualizzato a monitor un avviso di conclusione della procedura ma non viene inviata alcuna email di conferma.

 

Si precisa che il codice d’aula verrà inviato, via e-mail, 24/48 ore prima di ogni seminario cui si è iscritti.


Qui il PROGRAMMA dell'intero ciclo di eventi formativi.


Per dubbi in fase di compilazione contattare: arch. Maddalena Coccagna, e-mail: formazioneth@unife.it

CREDITI FORMATIVI 

Ogni incontro affronta un tema specifico, per questo è consentita la prenotazione ai singoli eventi e non solo all'intero ciclo di seminari.

Tutti i partecipanti potranno porre domande ai relatori, sia indicandole già all’atto dell’iscrizione, sia proponendole in chat durante il seminario.

Ai partecipanti che assistono ad un evento formativo con una frequenza di almeno il 90% (orario ufficiale 14:30/17:00) e rispondono al test finale di verifica della presenza, verrà inviato un attestato di partecipazione nominale, via e-mail, a qualche settimana dal seminario.


Crediti Formativi Professionali

In virtù della collaborazione alla progettazione di questi eventi, per ogni seminario è prevista l’attribuzione di 3 Crediti Formativi Professionali (solo con partecipazione al 100% del singolo evento) per gli iscritti ai seguenti Ordini e Collegi::

  • Architetti [sem. 1,2,6 e 7 da autocertificare su IM@teria “seminari sicurezza”; sem. 3, 4 e 5 iscrizione obbligatoria su IM@teria, dal 30.08.2022]
  • Consulenti del Lavoro [da autocertificare sulla piattaforma www.formazione.consulentidellavoro.it]
  • Geometri [seminari 1,2,6 e 7 da autocertificare sulla piattaforma SINF; sem. 3, 4 e 5 attraverso il Collegio di Ferrara]
  • Ingegneri [CFP solo agli iscritti della Provincia di Ferrara, attraverso l'Ordine]
  • Periti Industriali [accreditati su AlboUnico attraverso l’Ordine di Ferrara]

Gli altri Ordini e Collegi solo se previsto dal proprio Ordine o regolamento e previa verifica da parte del partecipante.


CREDITI AMMINISTRATORI CONDOMINIALI

Ogni evento formativo è prenotabile separatamente (così che ciascuno possa scegliere di partecipare a quelli diinteresse) ma verranno computati quale corso unitario al fine dell’aggiornamento minimo obbligatorio degli Amministratori Condominiali, che si ricorda essere di15 ore (cioè almeno 5 eventi completi dei 7 disponibili) così da ricevere l’attestazione unica del corso di formazione periodica ai sensi del DM 140 del 13.08.2014 (aut. Min. 27.07.2022).


Al termine di ogni evento verrà inviato a ogni partecipante (online e via email) un test di apprendimento digitale, il cui superamento è obbligatorio.

 

CREDITI SICUREZZA E ANTINCENDIO

I seminari del 25 agosto, 01 e 29 settembre e 6 ottobre sono validi al fine della formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro, come da Accordo Stato Regioni 07.07.2016 (CSP/CSE, ASPP/RSPP, RLS/RLST, dirigente/datore di lavoro, lavoratori).


I seminari del 25 agosto e del 01 settembre sono validi al fine della formazione dei professionisti antincendio di qualsiasi Ordine e Collegio, come da DM 05 agosto 2011 (aut. Dir. EMI 26608 del 16.08.2022) per il mantenimento dell’iscrizione alle Liste Ministeriali. In alternativa (non sommabili) anche in materia di sicurezza sul lavoro (vedi sopra).


Al termine di ogni evento, le dispense saranno rese disponibili attraverso la pagina web: https://cias-ferrara.it/meetings/ su questo sito.


Per informazioni contattare: 

arch. Maddalena Coccagna, e-mail: formazioneth@unife.it

GESTIONE DEI DATI

Potrete rivolgervi al titolare del trattamento per esercitare i diritti previsti dall’art. 7 del D. lsg 196/03, come indicato nell'informativa completa disponibile a questo link: MODULO DI CONSENSO INFORMATO.

Titolare del trattamento dei dati è l'arch. Maddalena Coccagna del Centro di ricerca CIAS, Università degli Studi di Ferrara.